Home Blog Il ruolo della localizzazione nell’indicizzazione

Il ruolo della localizzazione nell’indicizzazione

In questo articolo viene ribadita l’importanza di una localizzazione di qualità per il vostro sito, al fine di ottimizzare o, almeno, non ostacolare la sua indicizzazione.

 

Promemoria: localizzare non significa tradurre

 

Prima di tutto, ritorniamo rapidamente sulla localizzazione. La localizzazione di un sito web corrisponde al suo adattamento agli aspetti regionali e culturali del paese in questione; non si tratta quindi di una semplice traduzione, ma dell’adattamento del testo alle abitudini degli internauti del paese target.

Si parla appunto di paese, e non di lingua, perché le abitudini culturali e linguistiche di un francofono canadese non sono quelle di un francofono belga. Ad esempio, al momento di un pagamento, i primi utilizzano il dollaro canadese e i secondi l’euro: su un sito e-commerce questo fa la differenza!

Non bisogna confondere la localizzazione con la geolocalizzazione (che permette di rilevare, per esempio tramite il vostro IP, la vostra posizione geografica). Per maggiori informazioni sull’argomento, ecco un link verso l’articolo Wikipedia sulla localizzazione linguistica.

 

Cos’è “l’esperienza utente”?

 

L’esperienza utente, il cuore del vostro sito web

In parole povere, l’esperienza utente, spesso chiamata UX (User eXperience) sul web, descrive l’intero processo di interazione tra il visitatore umano di un sito e il sito stesso, ovvero: l’uso del mouse (clic, rotella, spostamento), la lettura e la posizione dello sguardo, il tempo trascorso su una pagina, il numero di pagine viste, i clic sui pulsanti come “aggiungere al carrello”, ecc.

L’esperienza utente, però, non è solo una somma di numeri, ma è anche fortemente legata all’emozione, ai sentimenti dell’utente. Per esempio, molti errori di ortografia o un testo difficile da leggere faranno allontanare alcuni visitatori che non si sentiranno “a casa” sul sito.

 

L’influenza dell’esperienza utente sull’indicizzazione

L’UX è un criterio sempre più importante per Google, secondo gli esperti, poiché lo scopo del motore di ricerca è quello di soddisfare al meglio le vostre esigenze e ricerche. Attraverso dei rilevamenti (ad esempio se un utente esce rapidamente dal vostro sito per consultarne altri), potrà dedurre che la vostra pagina non risponde alla richiesta in maniera esaustiva. E questo a causa di un contenuto insoddisfacente, o del tempo di caricamento troppo lungo che bisogna assolutamente ottimizzare.

Ecco perché l’indicizzazione è un insieme di tecniche complesse e molto ampie. Bisogna analizzare tutto, dalla pertinenza del contenuto, all’architettura del sito o all’adeguatezza tra la cultura del visitatore e quella riflessa dal sito: ecco svelata l’importanza di una localizzazione di qualità.

 

Come può una buona localizzazione migliorare l’esperienza utente?

 

Esaminiamo la questione in modo diverso: come può una localizzazione di bassa qualità peggiorare l’esperienza dell’utente? Perché è sempre più facile allontanare i visitatori piuttosto che attirarli.

Se la vostra localizzazione è di successo, la presentazione dei vostri prodotti o servizi rispetterà le regole culturali e linguistiche del paese in cui desiderate vendere: visualizzazione dei prezzi nella valuta locale, utilizzo dei termini e delle espressioni che mettono a proprio agio il visitatore. Bisogna prendere in considerazione tutto, compresa la scelta dei social network, i colori o le immagini.

Un esempio lampante: l’uso del pollice alzato è comune in Europa o negli Stati Uniti, e conferisce un senso di fiducia ai clienti. Ma in Asia o in Australia, questo gesto è offensivo e non dovrebbe assolutamente essere utilizzato, come spiega questo articolo di l’Huffington Post.

Altro esempio, l’utilizzo dei colori della bandiera degli Emirati Arabi Uniti su un paio di scarpe di un marchio conosciuto ha creato un putiferio al momento del lancio, poiché banalizzava la bandiera nazionale, considerata sacra.
Ricapitolando, se volete che il vostro sito abbia successo in un determinato paese target, dovete conoscere il paese in questione e adattarvi al meglio alle sue abitudini e costumi.

 

Conclusione: preparate il vostro adattamento linguistico con cura!

 

E cosa c’è di meglio di un’agenzia di traduzione come Ubiqus, che affiderà il progetto a un linguista nativo del paese per effettuare un audit preliminare alla vostra traduzione? È impossibile conoscere bene un paese e la sua cultura senza viverci, e alcune ricerche in rete non bastano per colmare questa lacuna. Solo un’agenzia può coprire questa necessità di preparazione all’internazionalizzazione e alla localizzazione multilingue del vostro sito, essenziale per la qualità della sua indicizzazione.

Scopri
altri articoli

L’adattamento grafico, al di là delle parole

L’adattamento grafico è un mestiere a tutti gli effetti e uno dei nostri settori di competenza, in particolare per i supporti stampati con un forte impatto estetico. Si potrebbe pensare che sia sufficiente sostituire le parole di una lingua con un’altra per adattare un modello a un mercato estero. Naturalmente è molto più complicato di così!

Leggere di più