Seleziona una pagina

Home Blog B2B: perché il video deve entrare a far parte della vostra strategia nel 2021

BtoB : perché il video deve entrare a far parte della vostra strategia nel 2021

Se le aziende B2C, che rivolgono i propri prodotti e servizi direttamente al consumatore, utilizzano sempre di più i supporti video, siamo meno abituati a vedere il loro utilizzo da parte delle aziende B2B.

Tuttavia, seguendo l’attuale trend del video marketing, sempre più numerose sono le aziende che offrono i propri servizi ad altre aziende utilizzando questo canale nella loro strategia di marketing e comunicazione.

 

Quali sono i vantaggi del video nel B2B e perché orientare la vostra strategia sul video?

Il video è ormai parte integrante del panorama del marketing mondiale. Grazie alla sua capacità di catturare facilmente l’attenzione degli internauti, il formato video è diventato indispensabile per distinguersi dagli altri marchi.

Per un’azienda B2B, lo scopo di un contenuto video è leggermente diverso da quello di un’azienda B2C. Si tratta soprattutto di informare attraverso contenuti obiettivi, di educare e dimostrare il proprio valore. Contrariamente ai video destinati al consumatore finale, che possono essere divertenti e leggeri, il tono deve mantenersi più professionale e serio, ma senza essere noioso. Nei video a carattere promozionale sono comunque concesse alcune note di umorismo, pur sempre evitando gli eccessi.

Secondo uno studio condotto da Wyzowl, nel dicembre 2020 l’87% dei professionisti del video marketing ha affermato che i video hanno un impatto positivo sul ROI (Return On Investment): contribuiscono ad aumentare il numero di visitatori sul proprio sito Web, generano lead, aumentano il tempo di consultazione del sito, il tasso di clic e il tasso di conversione, riducono le chiamate al supporto tecnico, permettono di comprendere meglio il prodotto o i servizi, ecc. Tutti vantaggi non trascurabili che spingono le aziende B2B a orientarsi in questa direzione.

 

Quando utilizzare il supporto video nel B2B?

Una strategia di marketing può integrare diversi tipi di video:

  • video di presentazione dell’azienda, per presentare il proprio team, il sito di produzione e migliorare l’immagine del marchio.
  • video di testimonianza di un cliente o di feedback. L’idea è quella di convincere nuovi clienti potenziali attraverso la tecnica dello “storytelling”, raccontando una storia coinvolgente. Si tratta di un formato molto utilizzato, interessante sia per l’azienda che vende il prodotto che per quella che lascia la propria testimonianza.
  • video dimostrativi dell’utilizzo di un prodotto o servizio: video esplicativi o tutorial. 
  • video eventi, per promuovere un evento (prima, durante e dopo), come un salone o un festival di professionisti. 
  • video webinar, nonché seminari tematici realizzati a distanza tramite Internet.

Tutti questi video si prestano particolarmente bene alla diffusione sui social network, in quanto facilmente condivisibili dai follower. Alcuni canali YouTube o pagine Facebook di grandi aziende B2B sono molto seguiti: è il caso ad esempio di Cisco (quasi 250.000 follower) che pubblica circa 5 nuovi video al giorno.
I video possono anche assumere la forma di serie tematiche, come quella realizzata da Intel “Meet the Makers”, basata sulla biografia di alcuni creatori che hanno utilizzato i loro prodotti per ispirarne altri.

 

Perché integrare il sottotitolaggio alla vostra strategia video?

La facilità di diffusione del formato video su Internet permette di rivolgersi e raggiungere tutto il mondo. Sarebbe un peccato non approfittarne! L’unico inconveniente di questo formato? La barriera linguistica. Fortunatamente, una soluzione rapida ed economica permette di ottenere facilmente un video multilingue: il sottotitolaggio realizzato da professionisti specializzati. Rafforza la visibilità di un video aziendale professionale, aumentando la clientela a livello internazionale. Sintetici e precisi, i sottotitoli restituiscono fedelmente le informazioni contenute nel video, mantenendo al contempo il fascino del formato. Sono sempre più numerosi i video che propongono anche il sottotitolaggio del testo in lingua originale, permettendo la visione in modalità silenziosa, un’abitudine molto diffusa tra gli utenti dei social network.

In sintesi, il video ha un forte impatto e consente di raccontare e valorizzare una storia. È il formato ideale per valorizzare le aziende B2B e i loro prodotti.

Scopri
altri articoli

Come tradurre i sottotitoli?

Il nostro team vi rivela i segreti e i retroscena del sottotitolaggio: come tradurre i sottotitoli? Chi interviene nel processo creativo? Quali strumenti sono utilizzati? Vi spieghiamo tutto!

leggi tutto
Aenean sem, ut diam Praesent Praesent eleifend Donec